L’ecografia addominale è un esame diagnostico ad immagini in grado di rilevare gli organi collocati nell’area dell’interno addome. Utile a visualizzare eventuali anomalie, è un esame poco invasivo ma estremamente importante per individuare masse anomale addominali o per escludere la presenza di determinate patologie.

L’ecografia addominale è un esame che ci permette di visualizzare lo stato di organi, vasi sanguigni e tessuti presenti nell’interno addome. Questo tipo di ecografia è in grado di localizzare potenziali cisti e tumori ed è solitamente utilizzata nella diagnosi per escludere la presenza di patologie quali calcoli biliari, nefriti e cirrosi. È un esame utile anche durante il trattamento di alcune patologie che colpiscono quest’area; si tratta infatti di un utilizzo mirato ad analizzare il decorso della malattia nel paziente.

Perché è utile?

L’ecografia addominale può riguardare interamente l’area addominale così come solo alcuni punti. L’analisi  della parte superiore permette una visione approfondita del fegato così come della cistifellea e delle vie biliari utile in caso di presunte patologie in quest’area. Altresì una ecografia dell’area inferiore permette uno studio approfondito dell’area pelvica in grado di rilevare danneggiamenti ai tessuti o masse anomale. È possibile, tramite l’ecografia addominale, il monitoraggio di specifici organi che si teme possano essere compromessi o sono oggetto di analisi nel decorso di una patologia; comune in genere può essere quella mirata al fegato. Si tratta di un esame estremamente utile per avere un riscontro della diagnosi di diverse malattie, è un esame poco invasivo che presenta quindi innumerevoli vantaggi.

Come avviene

Lo strumento che si utilizza è un ecografo, un apparecchio in grado di sfruttare l’emissione di ultrasuoni per scandagliare la zona da esaminare. Una apposita sonda posta sulla pelle permette, grazie alla riflessione degli ultrasuoni, di riprodurre in maniera fedele le caratteristiche dei tessuti o di potenziali lesioni e masse solide. L’immagine decodificata è quindi riprodotta graficamente sotto forma di immagini su appositi monitor.

Si tratta, come già detto, di un esame non invasivo che può durare circa trenta minuti. Tutti possono eseguire un’ecografia addominale che non comporta alcun tipo di controindicazione.

Se vuoi prenotare un’ecografia o desideri ulteriori informazioni, clicca qui.

Cookie Policy -  Privacy Policy