Abbiamo finalmente accolto dicembre! Il mese del Natale, spesso accompagnato da freddo, vento, umidità e, in qualche caso speciale, anche da fiocchi di neve. Lo sapevi che la temperatura può portare all’insorgenza di dolori alle ossa, dolore cervicale, mal di schiena, artrosi e artrite?


Noi di Centro Medico Radiologico Borgomanero siamo pronti a presentare, nell’approfondimento di oggi, il rapporto tra le principali malattie reumatiche con la stagione invernale, fornendoti le principali informazioni relative alle diagnosi.

Che cosa sono le malattie reumatiche

Iniziamo con la definizione di malattie reumatiche. Intendiamo una grossa famiglia di patologie che comprende sia malattie di degenerazione articolare, come l’artrosi, sia malattie più infiammatorie, in cui l’infiammazione precede il danno articolare.

Quando una zona del corpo presenta un’infiammazione, quest’ultima tende a migliorare con le temperature più calde o con l’utilizzo dell’articolazione interessata.

Molti dei pazienti affetti da artrite reumatoide o artrosi hanno dichiarato di sentirsi peggio quando il clima è freddo, soprattutto ad alcune latitudini.

Si assiste ad un peggioramento durante l’inverno è più comune nei pazienti con artrosi, quel dolore più meccanico che può colpire ginocchia, pollice e alluce e che aumenta proprio con il freddo.

Questo accade perché il freddo favorisce la contrazione muscolare che acutizza il dolore. L’ umidità invece può intensificare il dolore coloro che soffrono di artrite, artrosi, reumatismi extrarticolari.

Come evitare il peggioramento delle malattie reumatiche

Le malattie reumatiche sono molte e diverse tra loro, anche per gravità.

Una vita sana e una moderata attività fisica possono servire a tenere sotto controllo i sintomi e a limitare la rigidità muscolare.

Bastano pochi accorgimenti nel quotidiano per notare una differenza in breve tempo:

  • Arricchire la propria dieta con elementi particolarmente indicati per il benessere delle articolazioni può essere di supporto alla prevenzione e al trattamento di queste malattie.
  • Assumere antiossidanti naturali, come la vitamina E e la vitamina C, che contribuiscono ad alleviare il dolore. Il consumo di frutta e verdura è particolarmente indicato.
  • È possibile intervenire inoltre con l’assunzione di integratori alimentari specifici per la protezione della cartilagine articolare.

È importante fermarsi non appena si avverte dolore ed evitare le prolungate esposizioni all’aperto in particolare in inverno.

In caso di artrite, processo infiammatorio a carico delle articolazioni, le variazioni della pressione atmosferica sono molto dannose perché la pressione presente nelle articolazioni deve adeguarsi a quella esterna causando un dolore più acuto.

Chi soffre di fibromialgia, sindrome caratterizzata da frequenti spasmi muscolari, può trovare beneficio nel fare un bagno o una doccia calda prima di andare a dormire.

Per tutti i tipi di reumatismi è sempre consigliabile coprirsi bene avendo cura di tenere al caldo la parte interessata dal disturbo.

inverno-malattie-reumatiche

Il freddo e il mal di schiena

Nel corso della stagione invernale non ci si imbatte solo con le malattie reumatiche.

Può essere comune anche il mal di schiena. Innanzitutto, nella maggior parte dei casi il messaggio è rassicurante, tutti soffriamo di mal di schiena almeno una volta all’anno. Quello che deve destare più preoccupazione è un mal di schiena che esordisce in giovane età, che dura per più di tre mesi e che peggiora nettamente con il riposo (soprattutto notturno), migliorando con il cammino e con l’utilizzo della schiena.

Nel caso del mal di schiena oltre al problema articolare, contribuisce anche la componente muscolare; in questo senso il freddo è un pessimo compagno di viaggio per quanto riguarda le contratture muscolari che possono essere alla base di alcuni mal di schiena, soprattutto in regione cervicale.

Esami diagnostici per malattie reumatiche e mal di schiena

Come precedentemente anticipato, le malattie reumatiche sono completamente diverse tra loro così come gli esami diagnostici per individuarle.

Proprio per questo, a secondo il tipo di malattia reumatica sospettata, è possibile che siano prescritti:

  • Esami ematici
  • Analisi delle urine
  • Analisi del liquido sinoviale presente nelle articolazioni
  • Radiografie
  • Tomografia computerizzata
  • Risonanza magnetica. Nel nostro centro è disponibile anche la risonanza magnetica aperta, particolarmente indicata per persone claustrofobiche;
  • Ecografia
  • Artroscopia

Desideri maggiori informazioni sulle malattie reumatiche?

Noi di Centro Medico Radiologico Borgomanero siamo a tua completa disposizione per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Contattaci senza impegno.

Cookie Policy -  Privacy Policy